alberi-alto-fusto

Potatura alberi ad alto fusto

Come e con cosa potare un albero ad alto fusto

Curare e mantenere un albero ad alto fusto è un lavoro che richiede una esperienza ed attrezzature idonee, non bisogna mai improvvisarsi giardinieri potatori con la classica scala, mezzi di sicurezza improvvisati etc. Sono infatti troppo spesso all’onore delle cronache incidenti, purtroppo anche gravi, di persone inesperte che si cimentano in queste operazioni di potatura.

L’albero, proprio perchè alto e voluminoso rende difficoltoso ogni intervento di potatura, infatti i rami e le fronde che andremo a tagliare si trovano spesso ad altezze proibitive per una scala e in molti casi anche per una piattaforma aerea, inoltre anche il loro peso non è un fattore da sottovalutare.

Ammesso di riuscire ad accedere alla base dell’albero con una piattaforma aerea (o cestello) dalle prestazioni adeguate (questo non è quasi mai possibile in condomini, residence e palazzi dove vie di accesso e cortili non permettono spazi di manovra al veicolo che trasporta questi grossi macchinari ).

Inoltre la piattaforma stessa con il suo peso rovina il manto erboso con ovvi disagi anche per quegli alberi ad alto fusto da potare che si trovano zone ampie ed agevoli come parchi agriturismi giardini pubblici.

Oltretutto sempre a causa del suo importante peso tende a compattare il terreno e quindi anche l’apparato radicale soffre non potendo fare buona traspirazione anche con le radici.

Le tracce lasciate da una motrice in grado di sostenere in aria il ramo potato, dal peso di diversi quintali può quindi lasciare tracce dei suoi pneumatici nel terreno, che possono perdurare per mesi se non con specifici interventi di ripristino.

Per questi motivi trova sempre più larga applicazione la tecnica del tree climbing nella potatura degli alberi ad alto fusto.

La tecnica del tree climbing infatti permette di accedere anche negli spazi più angusti. E’ infatti sufficiente lo spazio necessario a far camminare alcune persone con un rotolo di corda e una motosega.

L’intervento di potatura non prevedendo l’ausilio di mezzi pesanti e soprattutto permettendo di calare dolcemente al suolo i rami potati, invece di lasciarli cadere con un sonoro tonfo, non lascia nessuna traccia nel giardino sottostante.

Infine la potatura di alberi ad alto fusto in tree climbing rispetto a tutte le altre metodologie (cestelli, piattaforme, scale, ecc) non agisce dall’esterno verso l’interno dell’albero ma dal cuore della pianta permettendo di raggiungere e scegliere con precisione, ed in piena libertà cosa e come potare.

Infatti un albero ben potato è bello e sano, non un tronco sgraziato come capita spesso di vedere in giro.